Salone del Libro di Torino 2019: Romania. La cultura romena, cultura europea

Dal 9 al 13 maggio 2019 si svolge la XXXII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Il tema di quest’anno è Il gioco del mondo. Per l'undicesimo anno consecutivo, l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest, tramite il Centro Nazionale del Libro di Bucarest,l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia e l’Accademia di Romania in Roma, organizza la partecipazione della Romania alla più importante manifestazione di questo genere in Italia con uno stand nazionale e una serie di manifestazioni sotto il titolo Romania: La cultura romena – cultura europea.

Orizzonti Culturali Italo-Romeni è media partner
anche a questa edizione ed i nostri lettori possono trovare i titoli più recenti usciti in vista del Salone 2019 nel database Scrittori romeni in italiano da noi creato per offrire un importante strumento operativo centralizzato finora non esistente che comprende i libri di autori romeni pubblicati in Italia dal 1903 a oggi. A questo si aggiunge la sezione riguardante gli Scrittori romeni italofoni (Scrittori migranti), che vivono e operano in Italia, scrivendo e pubblicando in lingua italiana. Abbiamo inoltre creato Cioran in italiano, un altro database online, comprendente i titoli degli scritti di Emil Cioran editi finora in italiano e i testi pubblicati in Italia su questo grande romeno.

Lo stand della Romania

Molto ricco il programma di eventi legato alla Romania: durante le cinque giornate, presso la Sala Romania saranno organizzate manifestazioni con lo scopo di promuovere le relazioni bilaterali nel campo della letteratura, delle traduzioni e della politica editoriale. Gli eventi intendono incentivare l’interesse degli specialisti, degli editori e dei traduttori per la letteratura romena in senso lato, avviare contatti diretti tra gli scrittori invitati e il pubblico, nonché agevolare il legame della comunità romena con i valori culturali del paese d’origine (qui il programma completo). Quest’anno, le manifestazioni organizzate dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia e dall’Accademia di Romania in Roma durante il Salone Internazionale del Libro di Torino riunirà circa 40 invitati romeni e italiani che provengono dai vari settori rappresentativi per il profilo della manifestazione culturale: scrittori, romenisti, traduttori di letteratura romena in lingua italiana, storici, giornalisti, critici letterari e alcuni rappresentanti delle case editrici italiane.

Lo stand della Romania, con una superficie di 120 mq (Sala Romania), è realizzato in partenariato con gli organizzatori del Salone Internazionale del Libro di Torino secondo un concetto ispirato al tema principale di questa edizione. La Sala Romania ospiterà al Salone sia eventi letterari romeni che manifestazioni proposte dagli organizzatori del Salone. Attenendosi al tema principale della 32° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, ma anche nel contesto attuale in cui la Romania detiene la Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, l’Accademia di Romania a Roma, insieme ai suoi partner, ha proposto lo sviluppo di un design grafico moderno che rievoca l’appartenenza della cultura romena alla cultura europea e implicitamente a quella mondiale.

Situata nel Padiglione 3 N40–Q41, la Sala Romania consiste in: uno spazio dedicato alla vendita di libri allestito in partenariato con la Libreria Libris di Brașov; uno spazio dedicato agli eventi letterari e una cabina radio che ospiterà l’équipe di Radio Torino International – uno dei media partner tradizionali della partecipazione della Romania al Salone del Libro.

Alle presentazioni di libro organizzate in Sala Romania durante le cinque giornate interverranno: Giancarlo Baffo, Mauro Barindi, Igor Bergler, Antonio Buozzi, Riccardo Calimani, Irma Maria Grazia Carannante, Mario Casella, Dan Octavian Cepraga, Aura Christi, Horia Corneliu Cicortaş, Alessio Colarizi Graziani, Nicolae Dabija, Gian Luca Del Marco, Antonio Di Gennaro, Marco Dotti, Vincenzo Fiore, Luigi Franco, Gabriela Gheorghişor, Guido Guastalla, Olga Irimciuc, Bruno Mazzoni, Angelo Mitchievici, Valeriu Nicolae, Nicolae Oprea, Andrea Pipino, Max Ponte, Ion Pop, Adrian Popescu, Elena Liliana Popescu, Violeta Popescu, Giovanni Rotiroti, Roberto Russo, Vanni Santoni, Roberto Scagno, Francesco Testa, Paolo Tomasella, Michela Topala, Eugen Uricaru, Geo Vasile, Davide Zaffi.

L’organizzazione annua della presenza della Romania al Salone Internazionale del Libro di Torino rientra nella strategia dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e delle sue filiali in Italia riguardante la promozione della letteratura romena in Italia.

Organizzatori: Istituto Culturale Romeno di Bucarest, Centro del Libro di Bucarest, Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, Accademia di Romania in Roma.

Partner: Salone Internazionale del Libro di Torino, Fondazione Circolo dei Lettori di Torino, Associazione Torino: La città del Libro e Libreria Libris di Brașov.

Patrocini: Ambasciata di Romania in Italia, Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e Consolato Generale di Romania a Torino.

Media partner: Radio Torino International, Radio Romania, «Observator Cultural» e la rivista bilingue «Orizzonti Culturali italo-romeni».




(n. 5, maggio 2019, anno IX)