AGOSTO 2020, ANNO X

Sandro Veronesi vince per la seconda volta lo Strega

Puntuale come ogni anno, scampato il pericolo di venire cancellato a causa della pandemia da Covid, il Premio Strega ha incoronato, per la seconda volta, Sandro Veronesi col romanzo ll colibrì (Nave di Teseo 2019). Gli altri cinque candidati - la tradizionale cinquina è diventata una sestina per dare spazio anche a una editrice medio-piccola - erano Valeria Parrella, Gianrico Carofiglio, Daniele Mencarelli, Gian Antonio Ferrari e Jonathan Bazzi. Smaranda Bratu Elian ha seguito per noi la diretta tv della premiazione e sintetizza con finezza d’analisi le contraddizioni di una vittoria annunciata.



«Biblioteca Orizzonti»: in formato integrale, due romanzi di Ana Danca

Nella «Biblioteca Orizzonti», che in questo nostro decimo anno inaugura il suo nuovo spazio, segnaliamo la pubblicazione integrale, in formato pdf, del fortunato libro d’esordio di Ana Danca, Come vuole la vita (Il Rio Edizioni, 2016), e del suo secondo romanzo, Patrie interiori (Gilgamesh Edizioni, 2018). Per continuare ad arricchire la biblioteca, rivolgiamo un caloroso invito agli editori e agli operatori culturali in generale a contribuire con volumi che saremo lieti di pubblicare, a vantaggio di una loro maggior circolazione e diffusione, permanentemente consultabili online.



Cinema Orizzonti: il Gala dei Premi Gopo giunto alla XIV edizione

Inauguriamo la rubrica, a cura di Ioana Eliad, «Cinema Orizzonti», con una pagina speciale sulla XIV edizione del Gala dei Premi Gopo, svoltasi a Bucarest il 29 giugno scorso. Il festival porta il nome di Ion Popescu Gopo, creatore del celebre «omino», vincitore della Palma d’Oro del Festival di Film di Cannes nel 1957. Ioana Eliad dialoga con le prime due invitate: Simona Rădoi e Anca Macoviciuc, entrambe facenti parte della squadra organizzativa della manifestazione, che nell’intervista ci trasmettono tutta la loro passione e professionalità spese al servizio del cinema romeno.



«Între chin şi amin», dalla poesia a un film memorabile di Toma Enache

Sempre in «Cinema Orizzonti», Ioana Eliad ci fa conoscere il poliedrico Toma Enache, regista di teatro e cinema, attore, poeta e giornalista, che con Între chin şi amin è giunto al suo secondo lungometraggio, dopo un documentario e il primo film girato interamente in aromeno, sua lingua materna. Produzione indipendente, la pellicola, per la sconvolgente tragicità dell’argomento trattato - il «Fenomeno Pitești», forma disumana di «rieducazione» che annientava la volontà e la psiche dei detenuti politici - ha ricevuto importanti premi a livello internazionale.



Constantin Noica, la fede di un filosofo

Alina Monica Turlea traccia il profilo di uno dei massimi filosofi e saggisti del ’900 romeno, ingiustamente meno conosciuto fuori della Romania rispetto ai suoi due contemporanei più celebri: Cioran ed Eliade. Come molti intellettuali scomodi, è stato perseguitato e imprigionato dal regime comunista negli anni ’50 e rilasciato in seguito all’amnistia del 1964. Fondatore della Scuola di Păltiniș, fucina di intellettuali romeni, ha cercato di conciliare la filosofia greca dell'essere con la filosofia tedesca dello spirito, secondo il suo concetto chiave di «devenirea întru fiinţă».



Inedito. «Non si può evadere dalla nostra storia» di Adrian Cioroianu

Nu se poate evada din istorie noastră è il secondo volume della raccolta Cea mai frumoasă poveste («La storia più bella», Curtea Veche, Bucarest 2014), di Adrian Cioroianu, storico, giornalista, politico e saggista, professore presso la Facoltà di Storia dell’Università di Bucarest, ora anche Ambasciatore della Romania presso l’UNESCO. Ida Libera Valicenti, ricercatrice in Storia della Romania, traduce in esclusiva il capitolo che ricostruisce uno dei momenti più drammatici e inquietanti della storia romena: la cattura, il processo farsa e la fucilazione dei coniugi Ceaușescu.



Inedito. Da «Sessualità e società» di Andrei Oișteanu (III)

Terzo appuntamento da Sexualitate și societate. Istorie, religie și literatură (Polirom, 2016) di Andrei Oișteanu, massimo esperto di etnologia, antropologia culturale e di storia delle religioni e delle mentalità, con un brano tradotto a cura di Valentina Elia. Nuova incursione nei saggi dello studioso che qui affronta il tema dell’omosessualità femminile e maschile, argomento tabù che permea praticamente tutte le culture, e in cui la religione, di qualsiasi credo, infierisce accanita: la «deviazione» sessuale sovverte come poche altre un supposto ordine divino inalterabile.



«Fotografare Venezia» con Angie Stergio e Dora Bertolutti Howard

Settimo appuntamento tutto al femminile di «Fotografare Venezia». Due sono infatti le fotografe che ci deliziano la vista con la loro arte e sensibilità regalandoci nuovi scorci suggestivi della magica città lagunare. Angie Stergio, greca, con una pluriennale esperienza presso riviste internazionali, interpreta una Venezia in bianco e nero, misteriosa e sfuggente, quasi malinconica. Dora Bertolutti Howard, friulana, alterna la Venezia traboccante di colore delle persone in esuberanti ed elaborate maschere con quella calda e armoniosa fatta di vedute impareggiabili e mozzafiato.



Eros Di Prima: CO.VI.3D Gallery, un museo virtuale ai tempi d'oggi

Felicia Acsinte dialoga con Eros Di Prima, architetto e fondatore dell'Associazione Culturale Creative Spaces a Caltanisetta, che ci illustra come sia importante adattare l'arte ai cambiamenti attuali. Per fare ciò ha ideato il museo virtuale CO.VI.3D Gallery - nome che riflette chiaramente la realtà odierna - uno spazio virtuale, per l’appunto, che, grazie alla tecnologia tridimensionale, permette ad artiste/-i di poter esporre pur trovandosi ai quattro angoli del mondo. Un modo nuovo di conoscere e far conoscere altre culture e tradizioni, tra vantaggi e svantaggi.




«Dal discorso romanzesco al discorso filmico: Il Gattopardo»

Elena Pîrvu, docente di lingua e letteratura italiana dell’Università di Craiova, recensisce De la discursul romanesc la discursul filmic. Ghepardul de Giuseppe Tomasi di Lampedusa (abordare lingvistico-semiotică) («Dal discorso romanzesco al discorso filmico. Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (approccio linguistico-semiotico»), Ecou Transilvan, Cluj-Napoca 2019, che raccoglie la tesi di dottorato di Anamaria Milonean, docente di lingua italiana al Dipartimento di Lingue Moderne Applicate della Facoltà di Lettere dell’Università «Babeș-Bolyai» del capoluogo transilvano.



«Biblioteca Orizzonti Storia»: nuova sezione nel nostro decimo anno

Nella sezione Storia della nostra «Biblioteca Orizzonti» pubblichiamo libri, cataloghi e articoli specialistici, in formato pdf, dedicati alla storia dei romeni e delle interferenze italo-romene dal medioevo all’età contemporanea. Le relazioni bilaterali tra Italia e Romania sono state tradizionalmente strette grazie alla comune identità latina e a lingue simili e questo campo di ricerca gode di una notevole bibliografia. Invitiamo calorosamente gli storici italiani e romeni a contribuire all'arricchimento di questa nuova sezione che offriamo ai nostri lettori.



Romania: I Padri Fondatori (II). Asachi, Heliade Rădulescu, Alecsandri

Pubblichiamo la seconda parte dell’affresco sui Padri Fondatori della Romania moderna a cura di Armando Santarelli. Il nuovo capitolo ci introduce alla vita e all’opera di tre immense figure della cultura romena ottocentesca: Gheorghe Asachi, Ion Heliade Rădulescu e Vasile Alecsandri. Queste tre menti eccelse versate tanto nelle lettere quanto nell’azione politica hanno impresso una spinta fondamentale e lungimirante per lo svecchiamento delle strutture della futura Romania evoluta e unitaria, assicurandole un posto nella storia e nella cultura d’Europa.


Rivista online edita
dall’Associazione Orizzonti Culturali Italo-Romeni.

Promuove
il dialogo interculturale,
con particolare interesse
verso la traduzione letteraria come opera di mediazione.









PARTNER ISTITUZIONALI









COPYRIGHT

Tutti i testi contenuti
in questo
sito
sono tutelati dal diritto d’autore.
È pertanto vietato
qualsiasi utilizzo
o riproduzione totale o parziale, attraverso qualsiasi mezzo
fisico o elettronico,
senza previa autorizzazione.