OTTOBRE 2017, anno VII

Scrittori stranieri italofoni: motivi di interesse per i linguisti

Quello degli scrittori stranieri che scrivono le proprie opere in italiano è un interessante fenomeno che appare sempre più in espansione. Lo studio del professor Donato Cerbasi presenta alcuni dei motivi dell’interesse che gli scrittori stranieri italofoni (romeni o di altra nazionalità) presentano sia per la linguistica in senso lato, sia per la linguistica in senso più stretto, nella convinzione che la ricerca e la riflessione che si sviluppano nell’ambito degli studi linguistici possano interagire fruttuosamente con gli studi letterari e risultare complementari rispetto a questi ultimi.



Il Convegno Internazionale di Italianistica di Craiova alla IX edizione

Dedicato ai 70 anni dalla fondazione dell’Università di Craiova e ai 25 della Società Dante Alighieri di Craiova, l'ormai rinomato Convegno Internazionale di Italianistica ha svolto il 15 e 16 settembre 2017 la sua IX edizione, con il tema Dal libro a stampa a internet: metamorfosi della ricerca linguistica e letteraria italiana. Nelle due sessioni plenarie, invitati di prestigio hanno parlato dell’evoluzione della ricerca linguistica agli albori dell’informatica, delle trasformazioni editoriali nell’era dell’e-book e dei cambiamenti portati nella lingua italiana dai social. Di Smaranda Bratu Elian.



Dopo 86 anni, «Al. Lăpușneanu» di C. Negruzzi in una nuova traduzione

A 86 anni dalla prima traduzione in italiano di uno dei capolavori della letteratura romantica romena, Alexandru Lăpușneanu di Constantin (Costache) Negruzzi (1808-1868), novella «programmaticamente» a fondo storico ed espressione quindi delle teorie letterarie della generazione pascioptista, pubblicata sul primo numero della famosa rivista «Dacia Literară» (Iași, 1840), ne proponiamo una nuova traduzione a cura di Mauro Barindi, pubblicando i primi due capitoli in questo numero, cui faranno seguito gli ultimi due nel prossimo.



Quando il teatro si fa rito e rigenerazione: l'opera di Mircea Eliade

Con la recente pubblicazione del volume contenente tutte le opere teatrali di Mircea Eliade (Tutto il teatro. 1939-1970, a cura di H.C. Cicortaş), diventano accessibili al grande pubblico il lato drammaturgico e l’interesse di Eliade per il fenomeno teatrale, aspetti meno indagati negli studi dedicati alla sua opera. Il volume contribuisce a riscoprire un’ermeneutica delle arti di tipo extra-estetico, come concepita dallo stesso Eliade, che evita di isolare il teatro nell’ambito estetico o psicologico, per recuperarne l’aspetto religioso e misterico, rituale e rigenerativo. Di Gabriel Badea.





Ştefan Damian, «La provocazione dell'aria» è dura come il mondo

Si intitola La provocazione dell’aria l’ultima raccolta poetica di Ştefan Damian, poeta e docente universitario di Cluj-Napoca, di cui proponiamo una selezione. Come scrive Alessandro Cabianca nella prefazione, «crediamo che una poesia così essenziale possa illuminare di una luce diversa il nostro panorama poetico. Dura la lezione che ci viene dalla parola poetica di Ştefan Damian, tutto è sintetizzato in parole magiche, segrete, che il lettore ha l'obbligo di riconoscere e decifrare. La disarmonia del mondo si riflette in questi versi alla ricerca di senso, più che di musicalità e armonia».


Gesuiti in Transilvania: come passa (e non) l’iconografia veneziana

Il barocco transilvano è una continuazione del barocco austriaco che, a sua volta, è la metamorfosi di idee estetiche provenienti dallo spazio veneto innestato su elementi locali e transnazionali. I gesuiti si ritrovarono a essere i propagatori non solo della teologia ma anche di una cultura più ampia, che si materializzò negli influssi sulle chiese dell’Ordine in Transilvania. Questa era una delle armi che i gesuiti possedevano e sfruttavano al meglio, creando strutture architettoniche e pitturali complesse, interpretate o riprese in scala nei vari luoghi di diffusione della fede. Di Cristian Damian.

Rivista online edita
dall’Associazione Orizzonti Culturali Italo-Romeni.

Promuove
il dialogo interculturale,
con particolare interesse
verso la traduzione letteraria come opera di mediazione.





PARTNER ISTITUZIONALI






COPYRIGHT

Tutti i testi contenuti
in questo
sito
sono tutelati dal diritto d’autore.
È pertanto vietato
qualsiasi utilizzo
o riproduzione totale o parziale, attraverso qualsiasi mezzo
fisico o elettronico,
senza previa autorizzazione.